Cosa fare con i gusci d'uovo

Gli scienziati dicono che i gusci d'uovo trattati in laboratorio possono essere usati per fortificare la farina di frumento

WhatsApp Share

Ognuno di noi avrà pensato ai gusci d'uovo nella sua vita, a cosa poter fare con quelle bucce dure che sistematicamente vengono buttate nel cestino quando si sta preparando una frittata o una torta o un impasto di qualche tipo. E infatti anche i ricercatori ci hanno pensato e si sono detti che potevano usare questi gusci per rendere i prodotti del grano più nutrienti.

Un team di sette scienziati che lavora presso la University of Agricoltural Sciences di Bangalore (UAS-B), in India, ha dimostrato che la polvere del guscio d'uovo trattata scientificamente in laboratorio potrebbe fortificare la farina di frumento utilizzata negli alimenti, sia quelli fatti in casa che quelli in commercio.

Il capo ricercatore H.B. Shivaleela ha spiegato che un guscio d'uovo produce circa un cucchiaino di polvere, che ha 750-800 mg di calcio elementare e altri microelementi che possono aumentare la densità minerale ossea delle persone affette da osteoporosi.

Per lo studio, che si intitola «Exploring eggshell powder as a fortificant in food», hanno testato la loro farina di grano integrale fortificata e i prodotti realizzati con essa attraverso parametri di qualità alimentare, contenuto di nutrienti, sicurezza microbica e durata di conservazione. Di conseguenza, gli scienziati ci hanno tenuto a sottolineare che il processo di pulizia e spolveratura che viene utilizzato per i gusci d'uovo è cosa da laboratorio, non replicabile in casa.

Sulla base di questa ricerca, il team indiano sta pianificando un nuovo progetto che ha il fine di trovare nuovi modi di usare i gusci d'uovo per fortificare anche altri alimenti e vuole presentare una proposta in questo senso all'Indian Council of Agricultural Research (ICAR).