Il potere anticancerogeno delle bacche

Secondo un nuovo studio, i composti trovati in un certo tipo di bacche offrono una nuova visione dei meccanismi alla base del cancro

WhatsApp Share

Conosciamo bene il fascino e la bellezza delle bacche. Mirtilli, lamponi, ribes nero, mirtilli rossi sono già noti agli scienziati e a noi per le capacità antiossidanti dei loro pigmenti, anche detti antociani. Gli antociani sono un tipo di flavonoide a cui da sempre vengono riconosciuti vari poteri, sicuramente quello anticancerogeno, ma anche di protezione contro malattie cardiovascolari o diabete di tipo 2, ma c'è molto dibattito nella comunità scientifica riguardo a come e se il nostro corpo è davvero capace di assorbirli. 

Lo studio in questione, recentemente pubblicato sulla rivista «Scientific Reports», ha deciso di indagare su come gli antociani possono interagire con i percorsi molecolari del corpo e come li possano influenzare.
Un team di ricercatori ha esaminato specificamente gli effetti degli antociani su un enzima implicato nel cancro e nell'invecchiamento: la sirtuina 6 (SIRT6). Le sirtuine regolano l'espressione dei geni coinvolti in un certo numero di vie di segnalazione cellulare: invecchiando, la sirtuina smette di funzionare, il che può contribuire a una varietà di mali.

I ricercatori hanno scoperto che un tipo di antocianina, nota come cianidina – e trovata nel mirtillo selvatico, nel lampone e nel mirtillo rosso, aumenta la produzione di SIRT6 nelle cellule di ben 55 volte, diminuisce l'espressione di due geni tumorali e aumenta la capacità di un soppressore tumorale. In altre parole, questo composto sembra ridurre l'attività dei geni che causano il cancro e potenziare l'attività dei geni che lo arrestano.

Una scoperta molto interessante: anche se è ancora in discussione il modo in cui gli antociani vengono «digeriti» e quindi la loro capacità di arrivare alle nostre cellule, di certo sapere come le sostanze chimiche interagiscono con le cellule tumorali è sempre una nuova arma per combattere questa malattia.

Presto potremo sapere se mangiare bacche ogni giorno può o non può migliorare la tua salute e aumentare la durata della tua vita, ma intanto sappiamo che gli antociani sono nostri amici.