Come riciclare le bottiglie di vino?

Alle tante idee presenti sul mercato, Tati Guimarães ha aggiunto una linea di mobili chic ed eleganti, definendo un nuovo ruolo per i vuoti da riciclare

WhatsApp Share

 

Le bottiglie di vino sono facili da reinventare in nuovi, più interessante e più funzionali oggetti: l'artista Jerry Kott, per esempio, taglia le bottiglie in pezzi e le ricompone in varie forme e dimensioni -candelabri, vasi per fiori finti (nella sua idea, le bottiglie non devono di nuovo contenere liquido) o lampade; la catena di ristoranti di Buenos Aires La Dorita ha deciso di riempire i suoi locali di vuoti di bottiglie: dai lampadari alle lampade, dalle ringhiere delle scale ai balconi esterni; in forma di croce, quadrato, triangolo e cerchio; Protect Our Earth taglia i fondi delle bottiglie di Bordeaux, trasformandoli in bicchieri con sopra incisi messaggi ambientalisti in diverse lingue; per non parlare delle costruzioni fatte utilizzando le bottiglie come mattoncini: una azienda vinicola biologica dell'Australia recentemente ha vinto una sovvenzione statale per lo sviluppo delle energie sostenibili grazie al monitoraggio termico di una cantina fatta da 13.500 vuoti di vino riempiti d'acqua per creare isolamento.

È in questo panorama di grandi idee che si muove la designer brasiliana -con in base in Spagna- Tati Guimarães, che nel suo studio Ciclus fa sposare i materiali eco-compatibili con l'eleganza. La sua idea di riciclo riguarda la riproduzione delle bottiglie in mobili multifunzionali e diversificati: Divinus è semplice ma intelligente perché unisce pezzi versatili realizzati in legno e bottiglie riciclate che assumono diversi ruoli (sono supporti, naturalmente, ma possono anche contenere oggetti come fiori, candele o alimenti). Inoltre la flessibilità del design è sottolineata dalla possibilità di personalizzazione da parte dell'utente poiché questi tavoli possono essere coperti con un piano in vetro, trasformandoli in un altro oggetto multifunzionale, o rimossi completamente per essere usati come vassoi.

EC