Borse di studio per artisti a Roma: il bando dell'Accademia di Francia

Quattordici posti e un anno per sviluppare il vostro progetto. Bando aperto a tutte le discipline

WhatsApp Share

C'è tempo fino al 17 febbraio 2016 per presentare la propria candidatura all'Accademia di Francia di Roma che offre un percorso di formazione rivolto ad artisti e ricercatori. Il limite massimo d'età per i richiedenti è 45 anni.

La sede dell'accademia, nata nel 1666, è nella famosa Villa Medici, sulla collina del Pincio e ospita per determinati periodi di tempo giovani artisti, sia al suo interno che fuori, per consentire loro di sviluppare progetti.

Si accettano candidature provenienti da diversi percorsi artistici: pittura, incisione, scultura, scenografia, fotografia e anche cucina.

Le borse di studio a disposizione sono 14. Il periodo di residenza inizierà a settembre del 2016 e durerà un anno. Ogni artista godrà di una indennità di residenza, alloggio e spazio di lavoro.

Chi vuole partecipare al bando deve presentare un progetto dettagliato sul lavoro che intende svolgere durante la residenza.

Ricordiamo inoltre che il bando 

  • è rivolto ad artisti di tutte le nazionalità
  • età compresa tra i 20 e i 45 anni
  • il modello va presentato entro il 17 febbraio 2016

Ecco il sito internet dedicato all'iniziativa Regolamento / Modulo

La giuria per la selezione dei borsisti 2016-2017, i cui membri sono nominati dalla ministra della Cultura e della Comunicazione francese, è composta da:

  • Anne Lafont, storica dell’arte, maître de conférences in storia dell’arte moderna (Institut national d’histoire de l’art - Université Paris Est Marne-la-Vallée), ex borsista;
  • Brigitte Lefèvre, coreografa e danzatrice, direttrice della sezione danza dell'Opéra de Paris dal 1995 al 2014;
  • Bruno Mantovani, compositore, direttore del Conservatoire national supérieur de musique et de danse di Parigi, ex borsista;
  • ORLAN, artista visiva e performer.
  • Muriel Mayette-Holtz, direttrice dell'Accademia di Francia a Roma – Villa Medici, è presidente della giuria. 

Pierre Oudart, direttore aggiunto responsabile per le arti visive presso il ministero della Cultura e della Comunicazione francese (Direction générale de la création artistique), e Thierry Tuot, Presidente del Consiglio d’amministrazione dell'Accademia di Francia a Roma – Villa Medici sono anch'essi membri della giuria.