Ceretta con lo zucchero

Un metodo di depilazione naturale e sicuro

WhatsApp Share

A chi è abituato a fare la ceretta tradizionale dall'estetista – ma anche ad usare il silk-epil o la lametta – potrebbe sembrare bizzarra l'idea di poter eliminare i peli dal proprio corpo con lo zucchero, eppure sono in molti a decantare i pregi di questo metodo di depilazione che non crea rifiuti, utilizza tutti ingredienti naturali e – a quanto pare – è molto meno doloroso della ceretta tradizionale.

La ricetta su cui basa questo metodo consta di tre soli ingredienti: zucchero bianco, succo di limone e acqua – niente resine a base di petrolio, profumi artificiali, coloranti, prodotti chimici e conservanti. Molti la fanno anche in casa, ma ci sono anche estetisti che utilizzano questo impasto.
Per poterla fare in casa bisogna stare molto attenti e seguire i metodi che vengono indicati a bizzeffe in rete, seguendo quantità, colore, temperatura e differenziazione di qualche ingrediente per usare la ceretta in parti più delicate, come il viso.

Tra le cose interessanti di questo tipo di depilazione c'è sicuramente il fatto che lo zucchero viene applicato sulla pelle a temperatura ambiente – quindi non ci sono rischi di scottarsi –, ma anche che non si usano né spatole per stenderla né strisce di carta o tessuto per tirarla via: la ceretta fatta con lo zucchero si maneggia a mani nude – inoltre si utilizza la stessa massa di ceretta per l'intero trattamento.

A differenza del metodo tradizionale, la ceretta fatta con lo zucchero viene spalmata nella direzione opposta alla crescita dei peli e poi viene rimossa nella direzione di crescita: secondo quanto riportato dalle persone che l'hanno provata, il dolore che si sente è inferiore e la sensazione post-rimozione peli non ha paragone, visto che lo zucchero non provoca rossori, irritazione, né – paradossalmente – residui appiccicosi (d'altra parte lo zucchero è solubile in acqua, quindi basta una doccia per eliminare tutto).