L'ecologia che arriva fin dentro la nostra bocca

The Kind Lab crea un dentifricio ecologico, che non inquina e non va nei tubetti

WhatsApp Share

The Kind Lab, una società con sede a Los Angeles, ha deciso di affrontare l'annosa questione del riciclo dei tubetti di dentifricio e dei residui che il dentifricio lascia quando ci laviamo i denti, lanciando ufficialmente un dentifricio ecologico che non inquina e non viene erogato da nessun tubetto. L'azienda ha chiamato il suo prodotto Bite Toothpaste Bits, ed è un'idea che potrebbe davvero rivoluzionare il modo in cui ci laviamo i denti.

Il dentifricio è fabbricato a mano, con ingredienti naturali, ovvero componenti a base vegetale che sono stati testati in studi clinici e hanno funzionato bene sia nella pulizia che nella protezione dei denti – inoltre la ricetta non include la presenza di fluoro, rendendo il dentifricio sicuro anche per i bambini.
Bite Toothpaste Bits, molto semplicemente, è un barattolo che contiene delle compresse. Al momento del lavaggio dei denti, basta prendere una compressa e infilarla in bocca, poi bagnare lo spazzolino e iniziare la pulizia. La piccola tavoletta si dissolve in una pasta durante lo spazzolamento, eliminando completamente la necessità di dover mettere la pasta dentifricia in un tubetto.

Commercialmente, l'azienda ha deciso di adottare un approccio basato sull'abbonamento, il che significa che è possibile iscriversi per regolari ricariche di dentifricio: il barattolo è riutilizzabile e le compresse della ricarica arrivano in contenitori di cellulosa biodegradabili al 100%, riducendo ulteriormente i rifiuti. Inoltre, con questa modalità, è molto facile portarsi il dentifricio in viaggio.
Si stima che le persone buttino ogni anno circa 1 miliardo di tubetti di dentifricio: queste compresse di dentifricio offrono invece un'alternativa a rifiuto zero.