E se fossero state le meteoriti a portarci l'acqua?

Potrebbero essere state le meteoriti a portare l'acqua sulla Terra durante i primi due milioni di anni di vita del sistema solare

WhatsApp Share

23 Febbraio 2018

Poiché elementi come acqua e carbonio sono ingredienti essenziali per la vita sulla Terra, i ricercatori sono desiderosi di sapere quando sono arrivati sul nostro pianeta, come, dove stavano e in che quantità, per cercare di costruire una sorta di mappa del primissimo sistema solare interno.

Un nuovo studio che si è concentrato sui rari meteoriti basaltici chiamati angrite suggerisce che tutte le sostanze volatili – ovvero gli elementi con punti di ebollizione relativamente bassi come l'acqua – potrebbero essere state portate sul nostro pianeta dalle meteoriti, durante i primi due milioni di anni del Sistema Solare.

Le meteoriti di angrite si sono formate nel sistema solare interno molto presto, circa 4,56 miliardi di anni fa, quando la Terra era ancora molto piccola e il sistema solare interno era un luogo caldo e asciutto. Per capire quando sostanze volatili come idrogeno, carbonio, fluoro e cloro sono salite a bordo, i ricercatori hanno misurato un minerale comune nei meteoriti basaltici, chiamato olivina. Poiché il basalto si forma durante il raffreddamento della roccia ignea (fusa), la conversione del contenuto di elementi volatili dell'olivina si traduce facilmente nella composizione del fuso basaltico.

Così, il team ha scoperto che l'asteroide madre di angrite possedeva probabilmente circa il 20% percento dell'attuale contenuto d'acqua della Terra. Mentre la percentuale è bassa in termini moderni, questa quantità di acqua nel sistema solare iniziale indica che l'acqua era abbastanza abbondante 4,56 miliardi di anni fa, anche quando il sistema solare interno era ancora caldo.
I ricercatori non hanno ancora identificato l'asteroide specifico che ha generato tutti gli angriti, ma stanno portando avanti la ricerca.