Chemioterapia più efficace, grazie ad omega 3

Gli acidi grassi omega 3 aiutano e accelerano gli effetti della chemioterapia

WhatsApp Share

 

Gli acidi grassi omega 3 aiutano le terapie per ridurre i tumori al pancreas. Lo prova uno studio condotto dai ricercatori dell’University Hospitals di Leicester, Regno Unito, pubblicato sulla versione on line della rivista Journal of Parenteral and Enteral Nutrition (JPEN). Si tratta della prima ricerca che valuta gli effetto degli acidi grassi omega-3 combinati ad un agente chemioterapico in una situazione di malattia comprovata.

Lo studio si è concentrato su 50 pazienti affetti da carcinoma pancreatico avanzato: tutti hanno ricevuto 1.000 mg di gemcitabina a settimana, un farmaco chemioterapico antineoplastico, seguita da una dose fino a 100 g di omega-3 e una settimana di “riposo”. I risultati sono stati positivi: gli studiosi, hanno evidenziato una buona risposta del paziente alla malattia, con una certa stabilizzazione della stessa e la riduzione del volume di metastasi al fegato.

Nuovi studi e altre analisi sono in corso, ma i primi risultati sono incoraggianti.

gc