Gli stai simpatico?

Un nuovo studio parla del comportamento non verbale in grado di rivelare se qualcuno ha fiducia in noi

WhatsApp Share

Il Prof. Montoya del Dipartimento di Psicologia dell’Università di Dyton, in Ohio, ha identificato una lista di comportamenti non verbali in grado di rivelare se piaciamo a una persona. Si tratta di comportamenti universali, comuni a tutte le culture del mondo, come mantenere il contatto visivo, sorridere, dare inizio a una conversazione, ridere, mantenere una vicinanza fisica. 

“Quello che abbiamo trovato ha poco a che vedere con le pulsioni romantiche”, ha affermato Montoya, “Si tratta di comportamenti associati allo sviluppo della fiducia, che riguardano il rapporto medico-paziente, genitore-figlio o venditore-cliente”.
Quando ci piace qualcuno, agiamo in modo da stimolare la sua fiducia. Per questo, mettiamo in campo comportamenti volti ad aumentare il grado di interdipendenza e l’impegno per il raggiungimento di un accordo.

Altri comportamenti identificati nella ricerca appartengono, invece, solo alle culture occidentali. Tra questi, fare un cenno col capo e mimare i gesti altrui. Il team, guidato da Montoya, ha preso in esame anche comportamenti che si sono dimostrati estranei al fatto di provare o meno simpatia per un’altra persona, come inclinare la testa, mantenere una postura aperta e sollevare le sopracciglia.
Nello studio sono stati analizzati 54 articoli scientifici e le descrizioni presenti in centinaia di culture. I risultati sono poi stati pubblicati su Psychological Bulletin, una rivista dell’American Psychological Association.