Lo smartphone sa se siamo depressi

Secondo uno studio, dal modo in cui usiamoli telefono si capisce il nostro umore

WhatsApp Share

Siamo depressi? Forse il nostro telefonino lo sa. Basterebbe guardare i nostri spostamenti sul gps  e monitorare quanto e come lo usiamo. Lo sostiene uno studio della Northwestern Medicine.

Facciamo un esempio: più tempo passiamo al telefono più è probabile che siamo depressi; anche rimanere molto tempo in casa è un brutto sintomo; allo stesso modo frequentare solo pochi posti - sempre gli stessi - potrebbe mostrare la tendenza a volersi isolare.

‘Possiamo rilevare se una persona ha sintomi depressivi e la gravità di questi sintomi senza porle domande, spiega all’ANSA David Mohr, uno degli autori.

‘Ora abbiamo una misura oggettiva del comportamento legato alla depressione. E la stiamo rilevando passivamente. I telefoni sono in grado di fornire dati discretamente e senza alcuno sforzo da parte degli utenti. I ricercatori hanno monitorato 28 persone, di cui la metà con sintomi depressivi, riuscendo a individuare chi ne soffriva con un'accuratezza dell'87%’. 

a.po