Agricoltore Ogm sfida il Consiglio di Stato

Condividi questo articolo:

Agricoltore Ogm decide di sfidare il Consiglio di Stato e di seminare piante geneticamente modificate

 

Ogm no, ogm si. Dopo la decisione del Consiglio di Stato, che ha rigettato il ricorso contro il decreto che vieta la coltivazione di Ogm in Italia, Giorgio Fidenato ha annunciato che domani procederà con una nuova semina di Mais Mon 810 in una serra. Dove sia la serra non si sa, ma sappiamo che è stata noleggiata per l’occasione.

L’agricoltore Ogm documenterà l’intera fase della crescita delle piante ‘per dare un segnale alle istituzioni e chiedere l’applicazione della normativa europea’. 

 

‘Abbiamo noleggiato una serra e domani procederemo con la semina, questo – ha detto Fidenato – perché la legislazione italiana non copre questo periodo tra la scadenza del precedente provvedimento di divieto e la reiterazione dello stesso. Quindi, in questo preciso istante, anche per l’Italia è possibile usare mais Mon 810, esattamente ciò che faremo domani’. ‘Basta oscurantismo e divieti – ha concluso Fidenato – se la Ue ci autorizza a seminare Ogm lo Stato italiano deve solo prenderne atto’.

gc

Questo articolo è stato letto 1 volte.

agricoltore, agricoltore ogm, Consiglio di Stato, ogm

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net