Treviso: nuovo allarme per inquinamento dell’acqua

Condividi questo articolo:

Un nuovo allarme per acqua inquinata da mercurio interessa la zona di Treviso. Scatta il divieto di utilizzo ad uso umano

 

A Treviso è allarme per l’inquinamento dell’acqua: sembra che l’oro blu sia nuovamente contaminato dal mercurio. In particolare, secondo le fonti l’inquinamento interessa una fascia di territorio larga oltre 2 chilometri e lunga 8 chilometri e mezzo. Il primo allarme era stato lanciato nel 2011: da oltre due anni il mercurio è penetrato nei pozzi di numerose abitazione tra Preganziol, Treviso e Casier,  ma ancora non sono state trovate cause e non sono state applicate soluzioni. 

L’inquinamento dell’acqua da mercurio interessa la risorsa idrica che proviene dal fondo dei pozzi e non vi sono problemi per le condutture: per risolvere il problema definitivamente basterebbe installare le tubazioni per l’acqua a partire dall’acquedotto. 

A causa dell’inquinamento dell’acqua le amministrazioni hanno vietato l’utilizzo della risorsa ad uso umano.  Il divieto riguarda quelle abitazioni e quegli edifici che attingono l’acqua da un pozzo ad una profondità compresa tra i 180 e i 300 metri.

gc

Questo articolo è stato letto 2 volte.

acqua al mercurio, acqua inquinata, inquinamento, mercurio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net