Un cimitero green

A Parigi apre il primo cimitero che si occupa di sepolture sostenibili, per le quali non si usa nessun prodotto chimico o sintetico

L'obiettivo che sta alla base del cimitero green che è appena stato aperto a Parigi, precisamente a Ivry-sur-Seine, è quello che le persone che vi vengono sepolte ritornino alla Terra il più rapidamente possibile. Per questo, parte del cimitero già esistente è stato dedicato alle sepolture ecologiche, il che significa che i parigini che sono preoccupati di quanto duraturo sarà l'impatto ecologico dei loro funerali possono decidere di riposare in pace in maniera sostenibile.

Il cimitero, infatti, eliminerà le lapidi, sostituendole con targhe di legno che la città di Parigi ha detto che sostituirà ogni dieci anni. Le bare e le urne saranno realizzate con materiali biodegradabili – cartone o legno locale non verniciato – e i corpi saranno rivestiti con fibre naturali biodegradabili – ovviamente, non potranno essere imbalsamati con la formaldeide.

Questa nuova sezione green del cimitero si estenderà per quasi 1.600 metri quadrati e avrà «solo» 150 appezzamenti, ma se si dovesse rivelare popolare è chiaro che diventerà più grande o comunque il servizio verrà sicuramente offerto anche da altri cimiteri.

La decisione di rendere più sostenibile una parte di questo cimitero è stata molto apprezzata e vengono riferite altre iniziative simili in tutto il mondo, come per esempio la Infinity Burial Suit , ovvero la tuta fatta di funghi che decompone il nostro corpo dopo la morte, al posto della cremazione, e in modo del tutto naturale.

 

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER