La ginnastica paleolitica, l’ultima moda per dimagrire

Condividi questo articolo:

Lanciare pietre, trasportare alberi, arrampicarsi sugli alberi: sono queste le regole di chi vuole dimagrire in poco tempo rinunciando alla palestra

 

La ginnastica paleolitica e’ l’ultima moda per dimagrire e perder chili in poco tempo. In America, piccoli, giovani ed adulti fanno palestra come se fossero tutti Tarzan: si arrampicano sugli alberi e sui pali a piedi nudi, trasportano tronchi e lanciano pietre.

La ginnastica paleolitica ha conquistato gli Stati Uniti un paio di anni fa e sembra essere la preferita su ogni altro tipo di esercizio fisico: un numero sempre crescente di americani si sta dedicando alla ginnastica ‘dell’uomo delle caverne’. Chi ama la ginnastica paleolitica evita le palestre, le macchine, i pesi e in generale tutti i luoghi chiusi, preferendo grandi parchi e contatto stretto con la natura. ‘E’ vero oggi non dobbiamo inseguire un dinosauro nella foresta come i nostri antenati – dice Erwan Le Corre il fondatore di ‘MovNat’ fitness system, una serie appunto di circuiti in stile ‘paleo’ – ma io insegno alle mie squadre a correre dietro un autobus o un taxi. A fare esercizio, insomma, con tutto quanto la vita ed i movimenti quotidiani offrono’.

La ginnastica paleolitica, quella fatta dall’uomo delle caverne, ha conquistato anche New York: qui ci sono gruppi di meet-up, nati spontaneamente per seguire in gruppo i dettami dell’esercizio dei nostri antenati: i ginnasti si ritrovano al Central Park, camminano a piedi nudi, si arrampicano e si lanciano dagli alberi, trasportano legna sulla testa. E senza alcun pudore, imitano nelle movenze, gli antenati preistorici.

(gc)

Questo articolo è stato letto 1 volte.

dimagrire, ginnastica, ginnastica paleolitica, ginnastica per dimagrire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net