Lo zinco contro il raffreddore. Quanto assumerne? E come?

Condividi questo articolo:

Lo zinco è un ottimo alleato contro il raffreddore, vediamo alcuni consigli su come usarlo

Lo zinco aiuta a trattare e non a prevenire il raffreddore

Assumendolo entro 24 ore dall’inizio del raffreddore, lo zinco aiuta a ridurne i sintomi. Per ottenere effetti si consiglia di assumerne 75 mg al giorno, equivalente a tre o quattro pastiglie.

Come funziona? Lo zinco rappresenta un ostacolo per la mopltiplicazione del virus. L’importante è non prenderlo giusto per prenderlo perché non è dimostrata una  funzione di prevenzione.

Prendi pastiglie, non spray

Nel 2009, negli Stati Uniiti, la Food & Drug Administration (Agenzia per gli Alimenti e i Medicinali) ha messo in guardia i consumatori dopo 130 casi di persone che avevano riportato danni all’olfatto.

Non tutte le pastiglie sono uguali

Per avere effetto devono contenere dai 13 ai 23 milligrammi di zinco l’una.

Non sono caramelle!

La dose di zinco giornaliera non dovrebbe eccedere i 40 grammi. Possiamo sgarrare per qualche giorno, ma non è il caso di mangiare pastiglie se non ce n’è la necessità.

Ovviamente queste sono indicazioni di massima; in caso di malattie, prima di procedere a qualsiasi cura, bisogna consultare un medico.

a.po

Questo articolo è stato letto 1 volte.

pastiglie, raffreddore, spray, Zinco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net