Ue ferma lavori per realizzazione gasdotto South Stream

La Commissione Europea ha chiesto alla Bulgaria di sospendere il progetto South Stream e ha avviato una procedura d'infrazione relativa agli appalti

 

La provvigione del gas Russo da parte dell’Europa, negli ultimi giorni, si fa sempre più complicata. La Commissione Ue, qualche giorno fa, ‘ha chiesto alla Bulgaria di sospendere il progetto’ South Stream e ha avviato una procedura d'infrazione relativa agli appalti. A darne l’annunzio un portavoce dell'esecutivo comunitario, spiegando che le procedure seguite da Sofia per la gestione dell'appalto pubblico ‘non rispettano le norme Ue in materia’ e per questo è stata inviata una lettera di messa in mora dove vengono chieste diverse informazioni. ‘

 

A tranquillizzare su questo fronte, però, arriva è il ministro russo degli Esteri, Seguei Lavrov, che, secondo l'agenzia russa 'Ria Novosti', ha affermato: ‘Non dubito un solo istante che la sospensione dei lavori di costruzione del gasdotto South Stream sia temporanea’.  ‘Il progetto -sottolinea- costituisce l'unica soluzione sistemica ai problemi dell'approvvigionamento dell'Europa del sudest in gas’. Mosca e Belgrado, aggiunge, ‘hanno confermato tutti gli accordi che riguardano South Stream e la necessità di completare la costruzione’ del gasdotto.

gc

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER