Decreto Sanità: salta la tassa sulle bibite e sull’alcool

Condividi questo articolo:

La tassa sulle bibite gassate e sull’alcool potrebbe essere cancellata dal Decreto Sanita’. Rimane in piedi l’idea di una aggregazione di medici di base disponibili 24 ore su 24

Niente più tassa sulle bibite gassate. Manca solo la conferma ufficiale, ma ormai la cancellazione di questa nuova norma dal Decreto Sanità è quasi certa.  Lo scorso venerdì i tecnici del ministro della Salute Renato Balduzzi hanno riesaminato riga per riga i 27 articoli dell’ultima bozza del Decreto: la norma tanto contestata potrebbe essere cancellata.

Il Decreto prevedeva che la tassa sulle bibite fosse applicata a ‘carico dei produttori di bevande analcoliche con zuccheri aggiunti e con edulcoranti, in ragione di 7,16 euro per ogni 100 litri immessi sul mercato, nonché a carico di produttori di superalcolici in ragione di 50 euro per ogni 100 litri immessi sul mercato’. Il ricavato della tassa sarebbe servito a migliorare l’assistenza Sanitaria. Nonostante i buoni propositi la tassa non piace alla maggior parte della popolazione, forse perché vista solo come una nuova imposta da parte dello Stato.

Se la tassa sulle bibite gassate salta, rimane, invece, sia la norma sulla vendita delle sigarette ai minori, sia la norma contro le ludopatie, una legge che mette limiti alle presenze delle sale da giochi vicino a scuole e ospedali. Resta in piedi anche l’idea di uno studio medico aperto 24 ore su 24, 7 giorni su 7, ma bisogna ancora chiarire i modi e i tempi di organizzazione dei medici di base. Secondo le prime indiscrezioni i pazienti riceveranno dal proprio medico di base un recapito per le emergenze notturne, al quale risponderà uno dei 15-20 medici aggregati.

 (gc)

Questo articolo è stato letto 10 volte.

Balduzzi, decreto Sanità, Ministro della Salute, salute, tassa bibite, tassa bibite gassate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net