Unesco: unico candidato 2012 dell'Italia il Piemonte con le Langhe e il Monferrato

I paesaggi di Langhe, Roero, Monferrato saranno, secondo fonti diplomatiche, gli unici candidati dell'Italia presso l'Unesco per entrare a far parte dei siti patrimonio dell'umanità nel 2012

I paesaggi vitivinicoli di Langhe, Roero e Monferrato saranno gli unici candidati italiani in lizza per entrare nella lista dei luoghi patrimonio dell’umanita’ dell’Unesco per il 2012. E’ quanto si apprende da fonti diplomatiche a Bruxelles, impegnate ad appoggiare l’iniziativa assunta dalla regione Piemonte, in collaborazione con il ministero dei Beni e delle Attivita’ Culturali e le province di Alessandria, Asti e Cuneo. La collaborazione tra queste istituzioni ha portato alla creazione di una associazione, che presentera’ la candidatura il 21 novembre prossimo nella capitale belga. I paesaggi che i promotori sognano di far entrare nell’elite mondiale del patrimonio Unesco appartengono a nove aree vitivinicole di eccellenza.


"Il progetto - dicono dall’associazione piemontese - intende far riconoscere a livello mondiale il valore eccezionale del paesaggio e della cultura del vino, che caratterizza profondamente questi territori, influenzandone la vita quotidiana, la letteratura, le arti, la gastronomia e la lingua".


Il dossier con la candidatura piemontese e’ gia’ stato inviato al comitato Unesco di Parigi e i risultati della selezione si conosceranno nella primavera 2012. Se la candidatura del distretto Langhe Roero-Monferrato riuscisse a centrare il suo obiettivo, per il Piemonte si tratterebbe del terzo sito riconosciuto dall’Unesco dopo i Monti sacri e il circuito delle residente Reali. 

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER