Australia: divieto di fumo ai nati dopo il 2000

Condividi questo articolo:

 

L’Australia si sostituisce alle scelte dei cittadini: i ragazzi nati dopo l’anno 2000 non potranno fumare, nemmeno dopo aver raggiunto la maggiore eta’

Niente fumo ai nati dopo il 2000. Succede in Australia, dove la lotta contro il fumo sta diventando una cosa molto seria. Dopo aver ottenuto la vendita di pacchetti di sigarette senza marchio, tutti uguali, in cui resterà evidente solo la minaccia di morte, ecco che l’Australia ora vieta alle nuove generazioni di fumare.

Sul divieto di fumo ai ragazzi nati dopo l’anno 2000 ci sta lavorando il Parlamento australiano, che a breve dovrebbe approvare una proposta di legge. Tutti coloro che sono nati dal 2000 (compreso) in poi non potranno più fumare, neanche quando avranno raggiunto la maggiore età.

Se il divieto di fumo alle nuove generazioni nate dopo il 2000 diventerà legge allora l’Australia sarà pioniera di un atto senza precedenti: un trentenne potrà accendersi la sigaretta, un ventenne no. E man mano che il tempo passerà, le generazioni senza fumo saranno sempre di più.

divieto fumare

In Italia è vietato fumare nei luoghi pubblici e il fumo è vietato ai ragazzi al di sotto dei 18 anni: nelle tabaccherie il venditore deve richiedere un documento di identità prima della vendita delle sigarette, mentre per l’acquisto di queste alle macchinette automatiche è obbligatorio inserire  la tessera sanitaria. Anche in America si cerca di lottare contro il fumo attivo e passivo: ai cittadini è vietato fumare anche nei parchi pubblici e sulle spiagge. 

(gc) 

Questo articolo è stato letto 96 volte.

conseguenze fumo, divieto fumo, fumare, fumo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net